Kani basami (morso di aragosta)

Kani Basami “morso d’aragosta” è una tecnica derivata dal jujutsu attualmente vietata dal regolamento internazionale di Judo. Kani Basami mantiene ancora intatta la sua pericolosità, se eseguita nella maniera tradizionale. Originariamente, l’obiettivo era quello di mettere in leva le gambe, ma anche nella versione “moderna”, esiste ancora una intrinseca pericolosità. Infatti, se uke in un tentativo di difesa piega le gambe, rischia di schiacciare quella di tori che a sua volta, con il suo spessore, mette in leva il ginocchio di uke. Per essere praticata senza pericolo, Kani Basami deve essere eseguita con la gamba retrostante che si appoggia a terra e non contro la gamba di uke.

Nel 1980 durante gli All Japan Championships, il grande campione Yasuhiro Yamashita si fratturò una gamba a causa di un Kani basami eseguita dal suo avversario Sumio Endo.

http://www.dailymotion.com/video/x4yuhq_yasuhiro-yamashita-jpn-sumio-endo-j_sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu