Uchi komi (entrare dentro)

Uchi komi si traduce come “entrare dentro”. E’ un esercizio fondamentale per migliorare le capacità tecniche del judoka. Consiste nel ripetere l'”entrata” di una proiezione su un avversario statico, ma presente. L’Uchi komi può essere fatto lentamente o a velocità sostenuta come nel video e spesso si conclude con l’esecuzione della proiezione completa con conseguente caduta di uke e intenso Kiai (emissione sonora).

La pratica dell’Uchi Komi permette di studiare, imparare, memorizzare, plasmare, allenare, cercare il contatto al meglio con lo scopo di far propria la tecnica di proiezione. Questo tipo di allenamento con modalità leggermente diverse viene anche impiegato per perfezionare le tecniche di controllo.

1 Commento

  1. Gigi Moscato

    Il termine è corretto ma nello stesso tempo generico: entrare dentro la guardia, ma si può entrare in tanti modi, es : fumi-komi , tobi-komi, mawari-komi che a sua volta si divide in mae e ushiro e gyaku-komi o entrata inversa. Questi riferimenti mi sono stati spiegati da un Maestro giapponese, non insegnante KDK. Mi potete delucidare? grazie GMoscato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi