Archivio Tag: te waza

Obi otoshi (schiacciare usando la cintura)

Obi Otoshi il cui nome si traduce come “schiacciare usando la cintura” è una tecnica di proiezione con l’uso prevalente delle braccia (te waza). Molto simile a Sukui Nage, trova le sue origini nell’antico Jujutsu dove veniva praticata portando l’avversario…
Leggi il seguito

Seoi Nage (lancio caricando sul dorso)

[Tadashi Koike esegue Seoi Nage nelle due forme Morote e Ippon] Il gruppo di tecniche denominate “Seoi Nage” nelle loro varianti (“Kata”, “Eri”, “Morote”, “Ippon”, “otoshi” ecc.) sono tra le più eseguite in gara e riscontrano un grosso favore tra…
Leggi il seguito

Kata Guruma (ruota sulle spalle)

[Il Maestro Tadashi Koike dimostra Kata Guruma] Kata Guruma è una proiezione di grande ampiezza che consiste nel fare oscillare Uke sulle spalle. Classificata come tecnica di braccia (te waza), appartiene al terzo gruppo del Go Kyo (Dai Sankyo). Il maestro Jigoro…
Leggi il seguito

Seoi otoshi (caduta dalle spalle)

Seoi Otoshi è una variante di Seoi Nage dove Tori appoggia uno o due ginocchia al suolo. La caduta di tori determina il caricamento di uke sul suo dorso e la successiva proiezione. Seoi Otoshi permette di attaccare con successo…
Leggi il seguito

Te guruma (ruota di mano)

Te guruma (ruota di mano) fa parte del gruppo di tecniche denominate Sukui-nage ed è una tecnica usata esclusivamente per il contrattacco (Kaeshi Waza) dal momento che l’attuale regolamento proibisce di afferrare le gambe in attacchi diretti. Jigoro Kano non inserì mai…
Leggi il seguito

Menu